Royale' Creative

facebook twitter

Architettura

Med in Italy: a Madrid l'architettura italiana č...green

Per la prima volta anche il nostro Paese parteciperą al 'Solar Decathlon 2012', ovvero le olimpiadi dell'architettura 'verde' che animeranno la capitale spagnola il prossimo anno. 19 progetti abitativi si sfideranno in una competizione eco-sostenibile.
Redazione/TB - 26/04/2011
Che ne dite di una casa che produce sei volte l'energia che consuma, che può essere realizzata in soli due giorni e montata in otto, in grado di rispondere all'emergenza di un post terremoto? Questa abitazone tutta mediterranea si chiama 'Med in Italy' ed è il progetto con il quale il Belpaese debutterà alle olimpiadi 'green' di Madrid 2012.

Il Solar Decathlon è la famosa gara internazionale ideata dal dipartimento Energia degli Stati Uniti e questa volta anche l'Italia sarà tra i partecipanti. Il progetto 'Med in Italy' si confronterà in una vera e propria gara tra prototipi abitativi assieme ad altre 19 case provenienti da 14 Paesi: Brasile, Cina, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Gran Bretagna, Giappone, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Spagna e Ungheria. 

Una bella conquista per il nostro Paese: è la prima volta, a partire dalla prima edizione di Solar Decathlon nel 1999, che un team italiano viene ammesso alla competizione mondiale dell'architettura sostenibile. La nazione che si aggiudicherà la palma di edificio più 'green' dell'anno dovrà superare dieci prove (un decathlon, come nelle vere Olimpiadi). La sfida si snoda tra architettura, capacità costruttiva, efficienza, bilancio energetico, comfort, funzionalità, comunicazione, produzione e fattibilità economica, innovazione e sostenibilità. Per ognuno dei 'match' i prototipi riceveranno un punteggio da una giuria rigorosamente internazionale, fino a un massimo 80 o 120 punti a seconda dei settori. 

Modello Florida del SD 2011

MADE IN ITALY CON MED IN ITALY. Si tratta di una casa adatta soprattutto al caldo, pensata e realizzata per resistere al cambiamento climatico, perfetta per una struttura di turismo sostenibile. Una eco-abitazione progettata in modo che le pareti possano essere realizzate con materiali locali, per potersi adattare ad ogni tipo di paesaggio. Insomma, quattro mura confortevoli, ecologiche e sicure. 'Med in Italy' sembra avere le carte in regola per sfidare al meglio i 19 progetti abitativi e, chissà, portare a casa l'agognata palma della vittoria. Il progetto è stato realizzato da un team composto da docenti e studenti dell'Università di Roma Tre in partenariato con il Laboratorio di disegno industriale della Sapienza. 

HOLCIM AWARDS: L'ARCHITETTURA È SEMPRE-VERDE. L'edilizia ecologica ha avuto enormi sviluppi negli ultimi anni. Segno tangibile della rilevanza dell'architettura verde sono le 6mila 065 candidature alla terza edizione degli Holcim Awards, il concorso internazionale per progetti e visioni di edilizia sostenibile con premi complessivi per 2 milioni di dollari. Il numero di progetti e visioni presentati e i Paesi partecipanti sono cresciuti in modo significativo rispetto alla precedente edizione e testimoniano ancora una volta che la sostenibilità è diventata un tema centrale nel mondo delle costruzioni. Le candidature verranno esaminate nel rispetto delle regole del concorso prima di essere sottoposte alla valutazione delle cinque giurie composte da architetti ed esponenti del mondo accademico, noti a livello internazionale. 

Modello New Zealand per il SD 2011

COSTRUIRE 'GREEN' È UN AFFARE MONDIALE. La localizzazione dei progetti in 146 Paesi diversi dimostra che l'edilizia sostenibile è di interesse globale ed è promossa tramite partnership multi-disciplinari e gruppi di lavoro internazionali. Gli Holcim Awards sono condotti in parallelo in cinque regioni geografiche. I progetti candidati provengono dall'America Latina (29 per cento), Asia Pacific (27 per cento), Europa (25 per cento), Nord America (10 per cento) e Africa Middle East (8 per cento). L'incremento più significativo rispetto alla precedente edizione è stato registrato in Nord America con un +73 per cento, il numero più elevato di candidature agli Holcim Awards proviene da Asia Pacific, mentre la più ampia partecipazione alla categoria 'Next Generation' (categoria aperta agli studenti) si è avuta in America Latina. 

L'ITALIA SI FA COMPETITIVA. All'interno della regione Europa, il nostro è il Paese che registra il numero maggiore di progetti candidati. Le candidature considerate complete passeranno al controllo formale e quelle ritenute valide verranno sottoposte alla giuria indipendente della regione in cui il progetto presentato verrà realizzato o in cui il progetto è stato concettualizzato nel caso della categoria Next Generation. Ogni giuria esaminerà un numero di progetti compreso tra 150 e 550 in tutti i campi dell'edilizia sostenibile. I risultati dei concorsi regionali Holcim Awards saranno annunciati nelle cerimonie che si svolgeranno negli ultimi mesi del 2011 a Milano (15-16 Settembre), Washington Dc, Buenos Aires, Casablanca e Singapore e comunicati a tutti i partecipanti. Infine, i vincitori dei premi oro, argento e bronzo di ognuna delle cinque regioni si qualificheranno automaticamente per il Global Holcim Awards nel 2012.

LINK
- Solar Decathlon


bullet hover email hover menu arrow