Royale' Creative

facebook twitter

Cronaca Arte

35o Premio Europeo Capo Circeo a personaggi del mondo della cultura e dell'arte

Redazione - 14/11/2016
Fonte: Foto ©Giacomo Prestigiacomo
Un prestigioso riconoscimento che ha superato la ragguardevole soglia di più di un terzo del secolo, dimostrando di possedere sempre rinnovate energie e di conseguire più ampi obiettivi. Il 35o Premio Europeo Capo Circeo, assegnato lo scorso 21 ottobre nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, è un riconoscimento di rilevanza internazionale che promuove il rafforzamento e l’allargamento del processo di unificazione euro-mediterranea, e in particolare la nascita di una reale sovranità, con al centro una politica estera, di difesa e della cultura comune. La cerimonia si è svolta in un eccellente, pregevolissimo clima di cordialità e di contentezza fra tutti i partecipanti grazie alla gentile e cortese accoglienza del Prof. Domenico Cambareri, segretario generale del Comitato Direttivo del Premio.

Nel corso della cerimonia hanno presentato i loro saluti e le loro brillanti allocuzioni, seguite con viva attenzione dalla platea dei presenti, il Presidente della SIOI (Società Italia per l’Organizzazione Internazionale), Prof. Umberto Leanza, in qualità di Componente del Comitato d’Onore, il Dr. Furio Ruggiero (Presidente e AD della Envirtech, società che opera nell’alta tecnologia meteomarina), anch’egli in qualità di Componente del Comitato d’Onore, l’Ambasciatore di Russia presso il Vaticano, S.E. Alexander Aavdeev, presente per il secondo anno consecutivo alla cerimonia in veste anche di estimatore delle finalità del premio e di oratore. Questi interventi sono stati preceduti da quelli d’apertura, tenuti dal referenti del premio per i rapporti istituzionali e stampa dr. Enea Franza, dal Presidente dell’Associazione dr. Carlo Sgandurra, dal Presidente del Comitato d’Onore Gen. Mario Palombo (già Vice Presidente dell’Assemblea parlamentare della NATO), dalla Presidente della Commissione per l’attribuzione del Premio, Prof.ssa Bianca Spadolini.


[Foto ©Giacomo Prestigiacomo]

I Premiati presenti sono stati lo scultore Gerold Jäggle; il regista, coreografo e ballerino Micha van Hoecke; il Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri, ambasciatrice Elisabetta Belloni, nella persona del suo capo gabinetto, consigliere Pietro Sferra Cariddi; la fondatrice di “Erasmus”, prof.ssa Sofia Corradi; i Musei Capitolini nella persona dell’archeologa Antonella Magagnini, diretta collaboratrice del Sovrintende Dr. Claudio Parisi Presicce; l’architetto e storia dell’antichità Maxim Atayants; il pedagogista Wininfried Böhme; la scrittrice e giornalista Gaia Servadio. Hanno fatto pervenire i loro saluti i premiati impossibilitati a partecipare: il Primo Ministro del governo scozzese, Nicola Sturgeon, la stilista di moda Nicoletta Spagnoli, Caroline Noirot CEO della società editoriale Les Belles Lettres, il geopolitico e direttore di Limes Lucio Caracciolo. Ai direttori del Parco e Museo arceologico olandese Archeon Park il premio sarà consegnato in un incontro in programmazione.


[Foto ©Giacomo Prestigiacomo]

Fra i protagonisti e i presenti alla cerimonia, la Segretaria Generale della SIOI, dr. Sara Cavelli,
l’archeologa prof. Maria Giovanna Biga e l’editore Enrico Iacometti, componenti del Comitato d’Onore, la dinamica rappresentante del PECC per la Russia e l’Europa Orientale, dr.ssa Elena Repman, l’ammiraglio Attilio Gambino, il PECC 2013 scrittore Nino Piccione, il vice Presidente dell’Associazione arch. Piero Rocchi e la referente per l’Organizzazione e il cerimoniale del premio, dr.ssa Paola Sollenni, i componenti del Comitato Direttivo, dr. Corrado Rendo e dr. Mario Cultrera, lo scultore Alessandro Marrone, artefice della splendida statuetta del Premio, e l’attivissima Gisella Peana, consulente d’immagine e direttrice del Web Magazine ‘Il Peana’ che ha consegnato il premio al regista, coreografo e ballerino Micha van Hoecke e alla fondatrice di Erasmus la professoressa Sofia Corradi. Gli sponsor dell’evento sono stati: ‘Il Peana Web Magazine’, Armando Editore e Gian Luca Perez Studio. 

bullet hover email hover menu arrow